acisjf-per-una-citta-multiculturale

Come costruire una città interculturale

Il gruppo Acisjf di Firenze partecipa alla tavola rotonda condividendo l’esperienza della casa di accoglienza Casa Serena.

“Firenze città multietnica: riflessioni sulle responsabilità presenti e future” è il titolo del convegno promosso dal Movimento Rinascita Cristiana, dall’assessorato alle politiche sociali e dall’Acisjf di Firenze, in programma per martedì 4 ottobre, alle ore 17.00, presso la Biblioteca delle Oblate, in via dell’Oriuolo, 24 (Firenze).

Il tema. «La città è il luogo in cui esplodono le contraddizioni del nostro vivere quotidiano, – si legge in una nota degli organizzatori – è lo spazio in cui si gioca la nostra coerenza morale. Terrorismo, migranti, problemi all’ordine del giorno aprono la strada al virus dell’individualismo e dell’intolleranza religiosa ed etnica. Crediamo che la risposta a tutto ciò sia sempre il dialogo e l’incontro». “La pace costruisce i ponti, l’odio i muri”, come ha affermato Papa Francesco.

«Con questa tavola rotonda – proseguono i promotori – vogliamo essere luogo di incontro e di dialogo. L’informazione corretta e il contatto diretto con chi da anni opera in questo campo è quello che pensiamo sia necessario affinché i cittadini riconoscano la loro pari dignità e costituiscano cantieri di solidarietà e di accoglienza».

I relatori. La presentazione del tavolo di dialogo sarà a cura di Serena Velona Grechi, responsabile nazionale del Movimento Rinascita Cristiana. Interverranno: Sara Funaro, assessore alle politiche sociali e sanità; Lella Pisani, etno-psichiatra, direttrice del Centro Studi Sagara; Claudia Berlucchi, psicologa e direttrice della casa di accoglienza Casa Serena, Acisjf di Firenze; Alfredo Jacopozzi, docente presso la Facoltà di Teologia di Firenze; Cristina Montoya, esperta comunicazione sociale e politica e assistente all’Istituto Universitario Sophia. Modera l’incontro Maria Cristina Carratù, giornalista di Repubblica.

 

Related Post
0 Comments