acisjf-parma-corsa-non-competitiva

L’Acisjf di Parma corre per le donne

Il 9 ottobre l’Acisjf di Parma partecipa – insieme ad altre associazioni al femminile del territorio – alla terza edizione di “Donne in corsa”. I proventi saranno destinati a progetti di solidarietà.

14362594_916450378458983_5656543340529926371_oAi nastri di partenza “Donne in corsa”, terza edizione della manifestazione sportiva non competitiva e della camminata a scopo benefico promossa dal Forum Solidarietà Centro di Servizi per il volontariato di Parma, dal Comune di Parma e dal Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna.

L’Acisjf di Parma in prima linea. Sette le associazioni locali al femminile che collaborano per la buona riuscita dell’evento, tra cui anche Casa della Giovane – Acisjf di Parma, e ancora: Associazione Progetto Endometriosi (A.P.E.), Associazione Centro Antiviolenza, Ass. Nazionale Donne Operate al Seno (A.N.D.O.S.), Centro di Aiuto alla Vita, Pozzo di Sicar e Futura. La parte tecnica è a cura del CUS (Centro Universitario Sportivo) Parma.

Quando e perché. L’appuntamento è per domenica 9 ottobre, alle ore 10.00 in piazza Duomo. L’obiettivo è tenere alta l’attenzione sul tema della salute della donna – sia fisica che psicologica – come ha ricordato il Ministero della Salute in occasione della prima Giornata nazionale della salute della donna.

Sarà possibile iscriversi il giorno della corsa, a partire dalle ore 9.00, al costo di 8 euro. La quota è comprensiva della pettorina e del ristoro finale. I bambini fino agli 8 anni possono partecipare gratuitamente. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito www.donneincorsa.it.

I proventi raccolti saranno destinati ai progetti di solidarietà delle associazioni di volontariato al femminile, tra cui anche l’Acisjf di Parma.

Il progetto. “Donne in Corsa verso il benessere e la tutela dei diritti” è una manifestazione sportiva di raccolta fondi che prevede una corsa non competitiva di 5 km all’interno del Parco Ducale di Parma. Nel 2014, la prima edizione ha visto la partecipazione di oltre 1.200 persone. Tutti uniti per ribadire l’importanza dei diritti delle donne, che non passa solo attraverso la salute del corpo.

 Premiazioni. Saranno premiate le prime tre donne che raggiungeranno il traguardo, in ordine di arrivo. Menzioni speciali anche per i gruppi composti da almeno 10 persone. Saliranno sul podio: il più numeroso, il più anziano e il più originale.

Non resta che allacciare le scarpette e correre per i diritti delle donne!

Related Post
0 Comments