Acisjf_banca d'italia

Banca d’Italia per il sociale

Scade il 28 febbraio il termine per presentare una richiesta di finanziamento alla Banca d’Italia anche per attività di beneficenza, solidarietà e pubblico interesse. 

Importante possibilità di finanziamento dalla Banca d’Italia per progetti di rilevanza ambientale e sociale. L’Istituto privilegerà le iniziative che presentino innovazione e soluzioni alternative concernenti: ricerca, cultura ed educazione; ricerca scientifica e innovazione tecnologica; attività di accademie e istituzioni culturali di primario rango operanti a livello nazionale nella promozione e nel sostegno della cultura umanistica, storica e scientifica; promozione a livello nazionale della qualità della formazione giovanile e scolastica; attività di beneficenza, solidarietà e pubblico interesse.

 Presentazione della domanda. Possono richiedere contributi soggetti pubblici e privati non profit. Per candidarsi è indispensabile presentare una domanda di contributo, ove si indichi: l’importo richiesto; un piano illustrativo corredato di preventivi di spesa e da documenti che attestino la presenza di fonti di finanziamento ulteriori, esterne al soggetto proponente. Sarà fondamentale curare al meglio la presentazione del progetto. Infatti, saranno esaminate soltanto le istanze che si riferiscono ad un progetto bene definito in tutti gli aspetti rilevanti (piano dei costi, grado di aderenza all’attività svolta dall’ente ai sensi del proprio statuto, benefici e vantaggi in termini di utilità sociale).

 Scadenza. Le richieste dovranno pervenire dal primo gennaio al 28 febbraio 2017 agli Uffici della Banca d’Italia (Servizio Segreteria particolare del Direttorio e comunicazione, Divisione Rapporti istituzionali, via Nazionale 91, 00184 Roma) e per i progetti a carattere prettamente locale, le istanze dovranno pervenire alle Filiali regionali. Le istanze saranno istruite e decise entro il mese di giugno.

Related Post
0 Comments