Acisjf_5per mille

5 per mille: tutte le novità

5 per mille al volontariato: le nuove regole su iscrizione e rendicontazione.

Importanti novità per essere ammessi tra i beneficiari del cinque per mille, contenute nel decreto ministeriale del 7 luglio 2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 185 del 9/8/2016. L’ente già iscritto non deve presentare la relativa documentazione ogni anno, l’iscrizione nell’anno 2016 resta valida per il 2017, se i requisiti per l’accesso all’elenco permangono. Inoltre, le rendicontazioni su come l’ente ha utilizzato i fondi del cinque per mille saranno pubblicate online.

 Termini. Entro il 31 marzo di ciascun anno verrà pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate l’elenco dei beneficiari.

È fissato invece per il 20 maggio il termine per i legali rappresentanti di ciascun ente per segnalare anomalie, variazioni ed errori nella documentazione alla competente Direzione Regionale delle Entrate.

Adempimenti. Se l’ente riceve un importo uguale o superiore a 20 mila euro avrà l’obbligo di redigere l’apposito rendiconto sull’utilizzo delle somme ricevute – entro un anno dalla liquidazione della somma – da inviare al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, accompagnato da una relazione illustrativa. Per importi inferiori, è sufficiente l’archiviazione in sede per 10 anni, da esibire all’Amministrazione Finanziaria in caso di richiesta.

La guida. È possibile consultare l’Instant book “5 per mille al volontariato. Le nuove regole su iscrizione e rendicontazione” realizzata dalla redazione di Infocontinua Terzo Settore, indirizzata alle organizzazioni di volontariato iscritte ai registri.

Related Post
0 Comments