immagine di copertina

Incontro formativo

Il 16 e 17 febbraio, i volontari dell’Acisjf e delle associazioni delle reti locali di Calabria, Sicilia e Sardegna si incontrano a Roma per ascoltare i testimoni privilegiati di esperienze vincenti di co-housing.

Oltre cinquanta volontari, da Nord a Sud, s’incontrano a Roma per ascoltare i testimoni privilegiati di esperienze significative di co-housing in Italia: insieme per poter rispondere ai nuovi bisogni dell’abitare. L’appuntamento formativo – una delle tappe del progetto Ampliacasa, ideato da Acisjf (Associazione Cattolica Internazionale a Servizio della Giovane) e sostenuto da Fondazione Con Il Sud – è in programma per il prossimo 16 e 17 febbraio, a Roma.  L’incontro è finalizzato a comprendere i principali elementi che caratterizzano il co-housing e, a partire dalla presentazione di buone prassi, creare i presupposti per individuare ulteriori esperienze da conoscere di persona.

Obiettivi. Tra le finalità dell’intervento, vi è la creazione di un lessico e di una cornice comune in cui inquadrare le esperienze conosciute e i termini della questione (accoglienza, co-housing, ecc.); esplorare alcuni esempi di reti di co-housing realizzate in Italia; comprendere gli elementi e le caratteristiche fondamentali di esperienze di co-housing sostenibili e di successo.

 

I partecipanti saranno espressione e rappresentanza dei volontari dei comitati Acisjf del Centro-Nord e del Sud; volontari appartenenti alle associazioni delle reti locali di Calabria, Sicilia e Sardegna; infine, le risorse impegnate nel progetto Ampliacasa.

Metodologia. L’incontro utilizzerà metodologie di lavoro partecipative, che facilitino il confronto e la produzione di proposte condivise, funzionali al conseguimento degli obiettivi individuati. In particolare, si prevede la partecipazione di testimoni privilegiati, che comunichino le proprie esperienze. L’approfondimento di tali casi restituirà un ventaglio di possibilità per declinare proposte di co-housing, in base a esigenze e obiettivi differenti. I partecipanti lavoreranno alternativamente in plenaria o in gruppi. Ciascun gruppo sarà accompagnato da facilitatori che, utilizzando metodologie partecipate, consentiranno un momento di riflessione e di approfondimento sulle pratiche di accoglienza e di co-housing, tenendo sempre in conto i valori e la mission dell’Acisjf e delle altre associazioni delle reti.

Un’importante occasione di crescita e di formazione per elaborare un modello funzionale di co-housing, a partire dagli elementi di successo di ciascuna delle buone prassi individuate.

Related Post
0 Comments