acisjf Youth Forum

Acisjf allo Youth Forum

Letizia Bricchi, volontaria del gruppo Acisjf di Piacenza, ha partecipato all’undicesimo International Youth Forum, dal 19 al 22 giugno scorso. Ecco il resoconto delle giornate di confronto, riflessione e preghiera con giovani delegati provenienti da tutto il mondo. 

Tra i giovani delegati provenienti da tutto il mondo per l’undicesima edizione dell’International Youth Forum, anche Acisjf ha vantato una sua rappresentante. Letizia Bricchi, classe 1991, laureata in Scienze della Natura e dell’Ambiente ed in Ecologia e Conservazione della natura, volontaria del Circolo di Piacenza, ha partecipato attivamente ai lavori assembleari, condividendo con altri coetanei l’esperienza della Federazione, alla luce dell’Esortazione Apostolica post-sinodale Christus Vivit.

Ad aprire il Forum, il 19 giugno scorso, il cardinale Kevin Farrell, Prefetto del Dicastero dei Laici, della Famiglia e della Vita; e il cardinale Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi. Hanno fatto seguito le prime relazioni sul tema del viaggio sinodale che ha condotto alla Christus Vivit, a cura di: padre Giacomo Costa, Segretario speciale del Sinodo dei giovani; Gioele Anni, giovane uditore al Sinodo; Joyce Zako, Direttore nazionale della Pastorale Giovanile in Uganda.

Ciascuna giornata è stata scandita dai lavori di gruppo, dove ogni partecipante ha potuto esprimere la realtà di Chiesa che vive quotidianamente: «L’ispirazione che porto nella mia associazione è quella di essere di “mente aperta”. Nella casa della nostra associazione a Piacenza, accogliamo donne di tutte le religioni, donne migranti. L’ispirazione mi viene dal n. 93 di Christus Vivit. L’incontro con altre culture ti permette di migliorarti: di aprire la mente appunto. Queste ragazze migranti sono mie coetanee o ragazze più giovani di me, che sono state stuprate, ridotte in schiavitù, vittime di tratta. Il contatto con loro può cambiarmi: mi permette di ridimensionare i miei problemi. Il volontariato in Acisjf ha messo in luce anche le mie debolezze» ha raccontato Letizia, durante i lavori di gruppo.

“I loro occhi furono aperti”: è stato il Vangelo di Luca a offrire la traccia per la Lectio divina guidata dalla professoressa Rosalba Manes, all’inizio della seconda giornata di lavori. Il professore Robert Cheaib ha invece relazionato sul tema: “Un grande messaggio per tutti i giovani”. Ancora due grandi personalità hanno fatto riflettere l’assemblea: don Rossano Sala, Segretario Speciale del Sinodo dei Giovani e don Alexandre Awi Mello, Segretario del Dicastero dei Laici, della Famiglia e della Vita.

«Ho scelto la parola “sogni” per riassumere la Christus Vivit, perché mi dice che non devo cambiare me stessa, se il mondo non mi capisce o non mi rappresenta o ho delle delusioni, ma devo cambiare il mondo con la forza dei miei sogni» questo il contributo di Letizia durante i gruppi di lavoro.

Il Forum Internazionale dei Giovani si è concluso con l’incontro con Papa Francesco. «Cari giovani, lo ripeto ancora una volta: voi siete l’oggi di Dio, l’oggi della Chiesa! Non solamente il futuro, no, l’oggi. O ve la giocate oggi, o perderete la partita. Oggi. La Chiesa ha bisogno di voi per essere pienamente sé stessa» ha esortato il Santo Padre.

Related Post
0 Comments