Como

Restituire speranza

Anche la Casa Acisjf di Como ha aderito alla campagna “La Valigia della Speranza”, destinando un contributo economico ad una giovane ragazza nigeriana vittima di tratta, consentendole di frequentare un corso professionalizzante. 

«Ringraziamo Acisjf Nazionale per aver promosso questa significativa iniziativa. Ci siamo impegnati a restituire questo gesto in condivisione con le parole del Santo Padre “La speranza dei poveri non sarà mai delusa”. La nostra Casa di Como risponde oggi come allora nel promuovere l’integrazione delle persone, valorizzandone le proprie attitudini, a volte accompagnandole in un percorso di crescita, affinché ritrovino un proprio ruolo di autonomia nella società in cui sono inserite.

Tutto ciò ci fa riflettere a fondo: in molte occasioni, ci siamo domandati più volte che cosa spinge una persona a lasciare le proprie radici per rifugiarsi in un altro paese completamente e totalmente diverso dal proprio? È cronaca di tutti i giorni: guerre, violenze, persecuzioni, povertà.

Ognuna di queste persone ha diritto ad una vita migliore, ha diritto ad un ruolo nella società, ha diritto di poter far crescere i propri figli in libertà e sicurezza. Il sogno di ritrovarsi in un luogo che offra pariteticamente lo stesso diritto e le stesse probabilità di perseguirlo è in piccola parte racchiuso proprio in questa valigia che abbiamo preparato.

La nostra Valigia della Speranza è stata assegnata ad una ragazza nigeriana, vittima di tratta, con un trascorso fatto di grande marginalità, che si vuole dimenticare e del quale si fa molta fatica a parlarne.

Quello che Maddalena – nome di fantasia – ha trovato nella nostra Valigia della Speranza è la possibilità di frequentare un corso di Housekeeping, da questo gennaio, presso l’Istituto Cometa di Como. Questo corso di formazione, della durata di 200 ore, è suddiviso in una parte teorica e in una pratica, direttamente presso alcune strutture alberghiere. Questo tipo di formazione offre ottime possibilità, una volta terminato il corso, di poter concretamente lavorare presso le strutture dove si è svolto il tirocinio scolastico. Per sostenere Maddalena, la Casa ha messo a disposizione la somma di 500 euro, che servono per coprire le spese dell’abbonamento mensile dei trasporti per andare a scuola e nelle strutture alberghiere ed eventuali spese per l’acquisto di divise necessarie per il percorso formativo.

Il nostro desiderio è che questa valigia aprendosi abbia portato obiettivi e prospettive di grande speranza per Maddalena, affinché sperimenti la consapevolezza del proprio valore e una nuova luce possa illuminare la sua vita».

Acisjf Como

Related Post
0 Comments